Chanel con i Nazisti?!?!?!

In pausa tra una partenza e l’altra ho appena sentito una notizia che non potevo non condividere….oggi in america esce una nuova biografia su Coco Chanel curata da Hal Vaughan, “A letto con il nemico-la guerra segreta di Coco Chanel” in cui la nostra amata stilista viene descritta come una convinta anti-semita, che intratteneva una relazione con un gerarca Nazista per cui fece da spia.

Possibile mai?! Il mito di molte di noi finirebbe con l’essere inesorabilmente distrutto.

Eppure Vaughan dice di aver passato anni a ricercare prove trovando lettere ed altri documenti, sottolineando la coincidenza che durante la guerra viveva al Ritz proprio dove alloggiavano molti ufficiali Nazisti.

La cosa in realtà si vocificava da anni ma la stessa Coco pare abbia sempre smentito fino alla fine queste voci; anche un’articolo del Corriere della sera del 30 gennaio del 1995 riportava una notizia simile dopo la messa in onda della BBC di un documentario che rivelava che Hitler aveva intenzione di usare Chanel per la sua stretta amicizia con Churchill, amicizia che secondo alcuni l’avrebbe aiutata a scampare un processo per collaborazionismo. Inoltre secondo l’autore della biografia, alcune missioni sarebbero state fatte da Chanel per garantire la liberazione di un nipote prigioniero in un campo tedesco e per sfruttare i nazisti per garantirsi il controllo della società che aveva creato il suo profumo di cui possedeva solo una piccola parte. Che siano queste o altre le motivazioni possibile sia vero?!?!

Se qualcuno inserirà tra le letture estive anche questa…faccia sapere che idea si è fatta…io farò lo stesso ora sono troppo curiosa!

 

Questa voce è stata pubblicata in Fashion & News e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *